Commenta per primo

"Se dipendesse da me, sarei già del Gremio". Ronaldinho si promette sposo alla squadra che lo ha lanciato. L'asso brasiliano del Milan ha parlato del proprio futuro ai microfoni di Globo Tv: "Non sono un oggetto da vendere all'asta. Il problema non è l'offerta del Gremio, ma la cifra richiesta dal Milan a cui nessuno si è avvicinato".

Sulle tracce di Ronaldinho ci sono altri club brasiliani come Flamengo e Palmeiras, oltre gli inglesi del Blackburn. In ogni caso il suo addio all'Italia è già certo. Nelle prossime ore è previsto un incontro a Rio de Janeiro tra il suo fratello-agente Roberto de Assis e l'ad rossonero Adriano Galliani per sancire il divorzio. Alle ore 18 italiane di giovedì è in programma una conferenza stampa congiunta in cui verrà dato l'annuncio ufficiale.