Si chiude oggi la questione tra Cristiano Ronaldo e il Fisco spagnolo. L'attaccante della Juventus vola a Madrid per presentarsi davanti alla Sezione 17 dell'Audiencia Provincial e sancire il patteggiamento concordato in estate: CR7 accetterà la condanna a 24 mesi di reclusione (da non scontare in quanto incensurato) e la multa da 18,8 milioni di euro per i quattro reati fiscali tra il 2011 e il 2014 di cui è accusato.

12.20 'TUTTO PERFETTO' - CR7 ha parlato ai cronisti presenti all'uscita dall'udienza mentre firmava qualche autografo ai tifosi: "Tutto perfetto, tutto bene". Al portoghese sono state fatte anche alcune domande sul Real Madrid al quale però il giocatore ha preferito non rispondere, salutando i presenti con grandi sorrisi. 

10.30 RONALDO LASCIA IL TRIBUNALE - Cristiano Ronaldo lascia l'Audiencia Provincial di Madrid: confermate le sanzioni, 23 mesi di reclusione, convertiti in multa da 18,8 milioni di euro, l'attaccante si è diretto subito in aeroporto per tornare a Torino.

9.35 CR7 IN TRIBUNALE - Ronaldo è arrivato in Tribunale. Accompagnato dalla compagna Georgina e dalla scorta, il portoghese è entrato dalla porta principale e non in forma riservata dal garage (richiesta negata dal Tribunale). Occhiali da sole, volto disteso, autografi ai fan e breve incontro con i giornalisti che gli hanno chiesto se fosse tranquillo: "Perfetto", la risposta di CR7 con il sorriso.