Commenta per primo

 “La Roma è un grandissimo club e a chiunque farebbe piacere andarci a giocare.” Robert Groener, rappresentante della Topscore Soccer Consultancy B.V. che cura gli interessi di Roberto Rosales, non nasconde che al terzino venezuelano non dispiacerebbe affatto nel futuro vestire la casacca romanista.

L’esterno del Twente si sente pronto, soprattutto dopo l’exploit con il suo Venezuela nell’ultima edizione della Copa America, per il grande salto nei campionati che contano veramente a livello mondiale. Tra cui c’è, ovviamente, anche la Serie A: “Premesso – queste le dichiarazioni dell’Agente FIFA a ForzaRoma.info - che nessuno della Roma ha mai contattato né me né l’agenzia per Roberto, non posso certo negare che la Serie A e un grande club, quale la Roma, rappresenterebbero un grosso salto di qualità per la carriera del ragazzo. Lui a Twente sta molto bene, ma si sente ormai pronto per il grande salto in una delle Top-Leagues europee. Rosales viene da ottime stagioni tra Belgio (Gent, ndr) e Olanda, da una Copa America eccellente e dall’ultima amichevole vinta dal suo Venezuela contro il Brasile, partita i cui è stato protagonista per tutti i 90’ minuti. Logico che tutto questo abbia destato l’interesse di molti club tra Spagna, Inghilterra, Italia e Germania.” Società interessate, che però dovranno fare prima i conti con la compagine di Enschede, che difficilmente farà prezzi di favore: “Rosales – continua Groener - ha un contratto fino al 2013 con il Twente, per cui ogni trattativa deve passare attraverso la dirigenza olandese prima di tutto.”

Il nome del laterale di Caracas sembra sia finito sul taccuino di Sabatini, che potrebbe provare a portarlo in Italia già a gennaio. Groener, ovviamente, non conferma, ma lascia aperta più di una porta alla Magica: “Un suo futuro a Roma? Chissà.”