47
Prima la provocazione, poi la replica e oggi fra Massimo Moratti e il sindaco di Milano, Beppe Sala, sembra essere tornato il sereno anche perché il numero uno di Palazzo Marino ha fatto oggi dietrofront ai microfoni di Calcio e Finanza..

“Io con Massimo Moratti ho un rapporto talmente cordiale, ieri sera ci siamo visti nella serata in memoria di Gino Strada, e ci siamo salutati super affettuosamente, quindi le battute sono battute. Dopo questo percorso durato due anni ci mancherebbe che ora, dopo aver preso una decisione, io cambi idea. Rimane il fatto che, se non si fa lo stadio nuovo, tenere aperto San Siro costa un sacco di soldi. E io la macchinetta per stampare i soldi non ce l’ho. E ci mancherebbe altro che penalizzassi la povera gente che ha bisogno di nostre attenzioni per la questione di San Siro”.