22
Mohamed Salah conteso fra Fiorentina e Inter. Lo si legge sulla Gazzetta dello Sport in edicola oggi: Mohamed Salah, la Fiorentina, l’Inter, Paulo Sousa, il Chelsea, l’Europa League. Un frullatore che potrebbe scrivere il futuro dell’egiziano. A partir dal fondo si rischia di partir dal principio. Perché a Salah spetta l’ultima parola sul rinnovo del prestito a Firenze, ma allo stesso tempo quella risposta è il punto di partenza di tutto. Ecco perché è rispuntato il nome dell’Inter che nelle ultime 48 ore ha riallacciato i fili del discorso interrotto nel gennaio scorso. Un discorso che non prevede un tragitto semplice. 
Salah dovrà decidere se restare o meno in prestito un altro anno a Firenze. Il club viola domani verserà i 2 milioni come da accordi per prolungare l’ingaggio dell’egiziano. E qui si ferma quel che può fare la famiglia Della Valle. Il versamento aveva il 30 giugno come scadenza e sarà rispettata. Come la Fiorentina vorrebbe fosse rispettata la parola data dal Chelsea una decina di giorni fa quando i due club si incontrarono a Londra per pianificare il futuro di Salah. La Viola aveva ribadito che non aveva intenzione di tirar fuori i 16 milioni restanti per acquistarlo a titolo definitivo. Piuttosto si era detta disposta a scucirne la metà subito e iniziare una sorta di gestione comunitaria del giocatore con il Blues.
 
Salah non ha ancora comunicato la sua decisione. Potrebbe farlo mercoledì, magari parlando con Paulo Sousa. Il tecnico portoghese è atteso stasera a Firenze e mercoledì dovrebbe essere presentato alla stampa. Poi, come prima cosa da fare da neo-tecnico della Fiorentina, ci sarà una telefonata proprio all’egiziano per dirgli direttamente che lo considera al centro del progetto viola. E poi si aspetterà una risposta dalle vacanze. Anche l’Inter è in attesa di capire che direzione prenderà l’esterno egiziano. E si cautela nel frattempo monitorando la situazione, in maniera defilata e discreta. Anche su input di Mancini che preme per avere in tempi rapidi un esterno offensivo: per Cuadrado ci si scontra per via dell’ingaggio, resiste Jovetic.