Commenta per primo

La Salernitana batte la Spal 3-0 e prova a dare un calcio alla crisi societaria con un'altra super prestazione. E' Carrus ad aprire le danze su rigore. A mettere in cassaforte il risultato Fabinho, in giornata di grazia ed autore di una doppietta. Al 16esimo il raddoppio: gran botta di sinistro da trenta metri e palla nel sette della porta ferrarese. L'altra rete del brasiliano al 28' con un diagonale di sinistro che non lascia scampo al portiere della Spal. I granata gestiscono in tranquillità il match. Gli ospiti non entrano mai in partita ed alzano bandiera bianca quando Carmine Coppola commette un brutto fallo su Fabinho e lascia in inferiorità la squadra ospite.

SALERNITANA

Raggiante in sala stampa l'allenatore della Salernitana, Roberto Breda: 'Stiamo facendo il nostro dovere fino in fondo. Ora dobbiamo rimanere concentrati sul campo aspettando che sul piano societario ci siano novità importanti'.

Parla anche l'amministratore unico Antonio Loschiavo: 'La società garantirà l'ordinaria amministrazione. La trattativa per la cessione del club sono convinto che andrà a buon fine'.

SPAL

In casa Spal c'è poca voglia di commentare il risultato negativo. A parlare è il tecnico Gian Marco Remondina: 'Avevamo impostato bene la partita, ma poi un episodio ha fatto saltare i piani. Abbiamo commesso un errore su Ragusa lasciandogli troppo spazio, e di qui il rigore che ha sbloccato la partita'.