Commenta per primo
Nel corso della prossima settimana il mercato della Salernitana dovrebbe entrare nel vivo. Prima degli arrivi il neo ds Morgan De Sanctis dovrà sistemare alcune situazioni pendenti che riguardano la permanenza di molti protagonisti della cavalcata salvezza.

Fazio, Radovanovic, Lassana, Bohinen, Ederson, Mazzocchi, Ribery e Djuric, sono questi i calciatori in bilico. Partendo dai più esperti Fazio e Ribery, l’argentino era stato fortemente voluto da Sabatini e l’addio del ds potrebbe incidere; anche De Sanctis però conosce bene il difensore, essendo stato suo compagno di squadra a Roma e dovrà dialogarci per convincerlo a rimanere, Fazio ha un contratto triennale. A gennaio Sabatini aveva convinto alla permanenza anche Ribery per il quale scatterebbe un rinnovo automatico in caso di salvezza. Il francese si rilassa e si allena a Dubai, il futuro dovrebbe essere ancora a Salerno.
Nelle ultime ore sembra esserci stato un riavvicinamento tra l’entourage di Djuric e la dirigenza, la differenza di veduta era sulla durata del contratto, con il bosniaco che ha richieste sul mercato. Le parti sembrerebbero ora più vicine ad accordarsi. Su Radovanovic c'è da tempo la Cremonese, ma pare che il club granata voglia allungargli il contratto. Chi ha molte pretendenti è anche Emil Bohinen. Il norvegese è stata la sorpresa di fine stagione, la sua permanenza in granata non dovrebbe essere in dubbio. Il calciatore ha inoltre rimosso una clausola per liberarsi, inserita nel suo contratto, molto simile a quella di Lassana Coulibaly.

La situazione del maliano è certamente la più spinosa. Il contratto del centrocampista è stato il motivo della separazione tra Iervolino e Sabatini. Il nodo non è la durata, fino al 2025 (quadriennale firmato nel luglio 2021), bensì la famigerata clausola. Un eventuale club interessato al maliano, pagando 1,5 milioni (entro il 20 luglio), se lo porterebbe a casa e la Salernitana avrebbe le mani legate. Su Lassana c’è il Bologna, De Sanctis dovrà incontrare l’entourage del classe ’96 per provare ad aumentare o magari rimuovere la clausola per permettere al club granata di trattenerlo o di ricavare di più da una sua cessione. L’ex portiere dovrà incontrare anche l’agente di Pasquale Mazzocchi. L’ex Venezia è un pezzo pregiato sul quale hanno messo gli occhi Monza, Torino, Bologna, Sampdoria, Sassuolo, Fiorentina e squadre di Premier; la Salernitana non vuole cederlo e ha sparato 10 milioni per il cartellino. Il brasiliano Ederson è certamente il pezzo pregiato, lo vogliono Inter, Roma, Atalanta e PSG. La Salernitana proverà a monetizzare al massimo dalla sua cessione, circa 30 milioni il prezzo, ma non è da escludere che il centrocampista resti un altro anno.