Nicola Murru, terzino della Samp, parla a la Gazzetta dello Sport della sua scelta di accettare i blucerchiati “Quando decido una cosa non torno mai indietro. Nel momento in cui dissi sì alla Samp, sapevo che mai e poi mai me ne sarei pentito. Nell’estate 2017, appena arrivato a Genova, ho pagato il fatto di avere dovuto saltare il ritiro per un infortunio a un flessore che mi aveva fra l’altro impedito di partecipare all’Europeo Under 21. Mi sentivo come uno studente che salta i primi giorni di scuola e quando ritorna i compagni hanno già iniziato il programma. Non conoscevo il mister nè i compagni, mettermi alla pari non è stato facile”.