Due partite consecutive a reti inviolate: Emil Audero si gode i 180 minuti di imbattibilità ottenuti dalla sua Sampdoria contro Napoli e Frosinone, e anche la statistica che evidenzia come i blucerchiati abbiano la miglior difesa del campionato al pari della Spal, con un solo gol al passivo. Merito anche dell'estremo difensore arrivato in estate dalla Juve, e che ha chiuso la porta anche a Frosinone.

Nel secondo tempo, il portiere è stato poco impiegato, ma nella prima frazione si è reso protagonista di un grande intervento in uscita: "Abbiamo reagito alla prima sconfitta immeritata con l'Udinese, nell'ultima in casa con il Napoli abbiamo dato belle risposte, oggi serviva riconfermarsi. Era giusto vincere e in questo modo è ancora più bello" ha raccontato Audero a Dazn
La vittoria con il Napoli è stata fondamentale per la Samp: "Ci ha dato tanta carica, era doveroso riscattarsi e quando lo fai con una squadra come il Napoli ti dà energia. Oggi dopo il gol abbiamo sbagliato ad abbassarci troppo ma poi siamo stati bravi a mantenere il nostro gioco. Siamo riusciti a fare cinque gol, la partita ha preso un altro tono, l'importante era non cedere alle loro iniziative". 

Spesso l'azione della Samp viene imbastita sin dai primi tocchi di palla del portiere: "E' la nostra filosofia, mister Giampaolo ci chiede di partire da dietro - conferma Audero - quando ci sono spazi e condizioni lo faccio".