Commenta per primo
Alla fine Claudio Ranieri ha ottenuto quello che era il suo obiettivo: l’allenatore blucerchiato voleva ricominciare con Inter-Sampdoria, in modo tale da livellare la classifica, e infatti Quagliarella e compagni affronteranno proprio i nerazzurri nel primo turno di campionato. In due settimane, però, si capirà molto di quelle che sono le ambizioni e il reale spessore della formazione blucerchiata, in grande difficoltà prima della sosta.

Il Doria fronteggerà infatti la Roma sempre in trasferta, poi Bologna al Ferraris e Lecce in trasferta, prima di una vera e propria partita da dentro o fuori con la Spal sempre a Marassi. Dall’andamento delle prime quattro partite dipenderà gran parte della stagione, anche perché arrivare al match con la squadra ferrarese senza essere troppo sotto pressione potrebbe rivelarsi fondamentale per la truppa di Ranieri.

Sarà cruciale, per la Samp, dosare la preparazione e le pedine fondamentali, preservandole da infortuni e acciacchi vari. Anche perché nelle partite casalinghe l’apporto della gradinata è sempre stato cruciale per ribaltare partite e situazioni complesse. Proprio su questo aspetto sta lavorando con particolare attenzione il mister.