3
La Sampdoria sta cercando l’allenatore per la prossima stagione. Mihajlovic, ormai scaricato anche dalla tifoseria, lascerà Genova e probabilmente si accaserà al Napoli. Massimo Ferrero sta iniziando a guardarsi attorno e dopo aver incontrato Zenga (è piaciuta la sua voglia di rimettersi in gioco) e Montella, il grande sogno del patron è Sarri. I primi approcci tra i due ci sono stati durante la domenica di Empoli, vero e proprio incubo per la Samp e ennesima ottima prova per i toscani, belli ed efficaci, del mister che più ha impressionato in questa stagione.

FUTURO DA STABILIRE - Rimanere ad Empoli non sarebbe un problema per Sarri che però in caso di offerta di un club più importante farebbe le valigie e inizierebbe volentieri una nuova avventura. Come sempre Ferrero vuole entrare nella questione di persona e nelle prossime ore incontrerà l'allenatore. Si parlerà della Samp del futuro e delle ambizioni del club e del tecnico. Il gioco spettacolare, l'uso dello stesso modulo di Mihajlovic nel finale di stagione e il carisma sono i punti a favore di Sarri. La poco esperienza ad alto livello il principale difetto. Sarri è il nuovo che avanza, Zenga l’alternativa più calda e Montella il sogno. Scartato Di Francesco, incassati i rifiuti di Paulo Sousa e Bielsa, rimane timida la candidatura di Mandorlini. La corsa è partita: tra questa e la prossima settimana il futuro della panchina della Sampdoria sarà deciso.