Commenta per primo
A Genova quasi tutti davano per scontato l'addio di Dennis Praet al termine della stagione 2017/2018. Il centrocampista della Sampdoria, legittimamente ambizioso, sembrava pronto per una 'big' europea, ma nella testa di Marco Giampaolo si starebbe facendo strada un'altra idea: quella di provare a trattenere il belga ancora un anno in blucerchiato. E se fino a poco tempo fa sembrava un'idea estremamente complicata, ora la situazione sarebbe decisamente diversa.

Nel vertice di mercato andato in scena qualche giorno fa a Milano tra Osti, Sabatini e Giampaolo, lo stesso tecnico doriano avrebbe caldeggiato la possibilità agli uomini mercato di Corte Lambruschini. La Samp ha fatto presente all'allenatore l'esistenza di una clausola da 26 milioni: se qualcuno dovesse presentarsi alla porta di Ferrero con 26 milioni (cash, senza contropartite né rateizzazioni) il patron del club ligure non potrebbe opporsi. Gli estimatori di Praet ci sono: in Italia piace alla Juventus, all'Inter e al Napoli, in Europa all'Atletico Madrid e al Newcastle, ma per il momento nessuno si è fatto avanti con proposte concrete. Stando a Il Secolo XIX, anche in società starebbero iniziando a prendere in considerazione l'eventualità di proseguire ancora un anno insieme al calciatore classe 1994. Una possibilità che ovviamente ha subito raccolto l'entusiasmo di Giampaolo, che prima delle ferie aveva chiesto al Doria di perdere soltanto uno tra Torreira e Praet.

L'ex giocatore dell'Anderlecht, dopo un viaggio intorno al mondo, è tornato in Belgio e se non si presenteranno ribaltoni di mercato il 5 luglio sarà regolarmente a Bogliasco. Praet vorrebbe giocare le Coppe, anche per rientrare nel giro della Nazionale, ma se alla fine il numero 18 blucerchiato dovesse davvero rimanere alla Samp, è probabile che il suo procuratore chieda un adeguamento del contratto, aumentando lo stipendio e ritoccando la clausola.