Commenta per primo
Il difensore della Sampdoria Alex Ferrari ieri ha lasciato il campo di gioco molto scoraggiato, dopo la botta al polso rimediata durante il match con il Verona. Il centrale, davvero molto sfortunato, non ha giocato neppure un tempo ed è stato sostituito da Maya Yoshida. 

La caduta ha coinvolto l'arto superiore sinistro, che è stato subito fasciato, ma i primi esami secondo Il Secolo XIX avrebbero escluso fratture in grado di allungarne e complicarne il recupero. Si tratta quindi solo di un trauma distorsivo, che verrà valutato oggi dal professor Mazzola.