280

Bastava un pareggio, è arrivata una vittoria e lo scudetto. Grazie a un gol di testa di Vidal, la Juventus passa 1-0 a Genova contro la Sampdoria nell'anticipo che apre la 34esima e quintultima giornata di campionato in Serie A. I bianconeri si laureano campioni d'Italia per la quarta volta consecutiva, conquistando il 31esimo Scudetto (il primo con in panchina Allegri) della propria storia. Anche se, per il popolo juventino, i tricolori sarebbero 33, considerando i due tolti dalla giustizia sportiva per Calciopoli. L'episodio decisivo arriva poco dopo la mezzora: Lichtsteiner scende sulla fascia destra, rientra sul sinistro e crossa sul secondo palo, dove non c'è De Silvestri (fuori dal campo) ma Vidal, libero di svettare di testa e di mettere dentro la palla della vittoria. Ma non c'è tempo per festeggiare troppo: martedì sera (5 maggio, una data che evoca bei ricordi ai tifosi bianconeri) allo Juventus Stadium arriva il Real Madrid di Ancelotti per il primo round che mette in palio la finale di Champions League a Berlino. 

TURNOVER REAL - Oggi a Genova, oltre allo squalificato Evra e all'infortunato Pogba, restano a riposo Chiellini, Pirlo e Morata, ma non Tevez, capocannoniere del campionato con 20 golDall'altra parte la Samp, che non vince da sei partite, adesso rischia di perdere il quinto posto in classifica, utile per la qualificazione alla prossima Europa League. Senza l'infortunato Eder e lo squalificato Acquah, Mihajlovic schiera un 4-3-1-2 speculare con Soriano trequartista dietro alle due punte Muriel ed Eto'o. Arbitra Valeri. 

CLICCA QUI PER RISULTATI E CLASSIFICA DI SERIE A