Commenta per primo
Sampdoria-Atalanta 0-0

Audero 6,5: un’uscita perfetta e un gran intervento su piazzato di Malinovskyi sono il suo score della prima frazione. Nel mezzo, si prende alcuni rischi con i piedi che spaventano la Samp pur senza creare reali problemi. Ordinaria amministrazione nella ripresa.

Bereszynski 6: difende in maniera attenta, e per ora basta questo. Concentrato per tutti e novanta i minuti contro avversari pericolosi.

Colley 6: senza fronzoli, ma senza rischi. Con i piedi è un po' in difficoltà, ma dal punto di vista fisico è preziosissimo.

Ferrari 6,5: gioca una partita sontuosa su Muriel, cancellando letteralmente il colombiano dal campo. Rischia tantissimo per un intervento su Barrow lanciato a rete, fortunatamente per la Samp si becca solo un giallo. E' la sola sbavatura in una gara perfetta.

Murru 6,5: un suo recupero su Muriel lanciato vale quanto un gol, considerando anche la rapidità dell’avversario. La sua velocità nel finale è preziosissima.

Depaoli 6: ha un compito complesso, perchè gli esterni dell’Atalanta sono rapidi e corrono tanto. Comincia timidamente la gara, ma cresce con il passare dei minuti.

Ekdal 6,5: consueta diga in mezzo al campo. Rompe e costruisce in ugual percentuale, per la Samp è insostituibile.
Vieira 6,5: rispetto ad altre uscite, parte molto meglio. Recupera un paio di palloni interessanti, ed organizza alcune belle ripartenze. Partita di personalità e di sostanza.

(dal 36’ s.t. Bertolacci s.v.)

Jankto 5,5: l’impegno non si discute, ma è troppo confusionario. All’inizio della ripresa ha una bella chance ma si allunga troppo il pallone e Gollini lo chiude. Corre per due, ma deve recuperare la qualità.

Bonazzoli s.v.: da una sua sgroppata sulla destra nasce la prima azione interessante della Samp. Splendido e di difficilissima esecuzione l’esterno con cui serve Jankto. Sfortunatissimo, si fa male al primo allungo.

(dal 12’ p.t. Caprari 5,5: troppo poco per uno che ha delle qualità tecniche così. Sbaglia alcuni controlli semplici e non riesce quasi mai a rendersi pericoloso sottoporta).

Quagliarella 5,5: palloni giocabili, proprio pochi. La difesa dell’Atalanta lo cintura, e il numero 27 blucerchiato non ha quasi mai tempo di ragionare con la palla. Però è evidente l’involuzione, continua il periodo di siccità, va recuperato a tutti i costi perchè la Samp ha bisogno del suo bomber.

(dal 24' s.t. Ramirez 6: questa volta, all'uruguaiano non riesce la magia nel finale. Entra in un ruolo nuovo, da punta, ma il meglio lo dà da trequartista)


All. Ranieri 6,5: la squadra si costruisce dalle fondamenta, dai compiti semplici. Il primo comandamento di Claudio è 'innanzitutto, non prenderle', e questo concetto la Samp sembra averlo metabolizzato. La sfida contro un'Atalanta sì incerottata ma comunque temibile era un po' la prova del nove, e finalmente la Samp l'ha superata. Ora bisogna imparare a costruire.