2
Sampdoria-Torino 1-4 

Audero 5: sembra fuori tempo in occasione del gol di Belotti, perchè non esce e non va neppure a terra su un colpo di testa non irresistibile. Ingenuo a franare addosso al centravanti granata sul rigore concesso al Torino. Bravo sulla sassata al volo del Gallo, non riesce ad anticipare Izzo nel mischione che vale il poker granata.

Bereszynski 5,5: da quel versante il Torino sfonda forse con minor frequenza, perchè il laterale polacco tampona con la corsa. Anche lui non è impeccabile sulla rete di Falque, cala nel secondo tempo.

Tonelli 5: sbaglia il movimento sul gol di Belotti, e lascia saltare indisturbato il numero 9 ospite inciampando mentre cerca di retrocedere per recuperare la posizione. In generale, sembra meno sicuro rispetto agli standard delle prime giornate.

Andersen 5,5: nella difesa doriana oggi è il meno peggio, ma pure il centrale danese è lontano dalla solita condizione.

Murru 5: concede troppo spazio a De Silvestri in occasione del gol di Belotti, e viene tagliato fuori dal movimento del centravanti quando Audero causa il rigore. In generale fatica moltissimo a contenere le iniziative ospiti.

Barreto s.v.: sfortunatissimo, la sua gara dura dieci minuti. Si fa male nell'azione che porta il gol del Torino, dopo un probabile fallo a centrocampo.

(dal 14' p.t. Linetty 5: è spompato, e si vede. Sempre molto generoso, ma viaggia sotto marcia, con il motore a giri troppo alti. Impreciso in appoggio).

Ekdal 5: non riesce mai a far ripartire l'azione, tallonato dai centrocampisti granata. Perde anche parecchie volte il possesso.

Praet 6: ha il merito di procurarsi un rigore, dopo un intervento già molto dubbio nella prima frazione. In generale oggi sembra quello più in partita tra i 14 blucerchiati scesi in campo.

Saponara 5: si accende soltanto una o due volte, per il resto disputa un match anonimo e poco incisivo. 

(dal 7' s.t. Defrel 5,5: Giampaolo arretra Caprari e gioca la carta francese, anche se il numero 92 doriano non è al meglio fisicamente. Con il suo ingresso la Samp migliora leggermente, ma non trova spazi utili).

Caprari 4,5: si presenta con un bel destro a giro. Conclusione che avrebbe meritato miglior sorte, ma da quel momento sbaglia tutti gli appoggi possibili. Esce sfiduciato.

(33' s.t. Kownacki s.v.: tocca pochissimi palloni in un momento difficile).

Quagliarella 6: alla Samp non gira nulla, a dimostrarlo c'è il rigore sbagliato dal numero 27. Per fortuna dei doriani il capitano blucerchiato è una vecchia volpe, si avventa sul rimpallo e segna il gol della bandiera. Poco servito dai compagni, si vede raramente ma è sempre l'ultimo ad arrendersi.


All. Giampaolo 5: oggi il Torino surclassa la sua Samp sul piano fisico, atletico e soprattutto tecnico. Mazzarri stravince la sfida a scacchi presentando pressing alto e asfissiante, una squadra corta, rapida e cinica. Giampaolo ha tanti giocatori a mezzo servizio, i cambi sono spesso obbligati ma adesso nella Samp si è inceppato qualcosa.