Commenta per primo
Con il futuro di parecchi prestiti a rischio, la Sampdoria a giugno dovrà ragionare anche sui possibili movimenti in uscita, cercando di limitare il più possibile gli acquisti superflui o gli esborsi economici troppo significativi. Per questo motivo ad esempio il Doria non eserciterà il diritto di riscatto per l'attaccante classe 1999 di proprietà del Boca Juniors Gonzalo Maroni, che tornerà quindi in Argentina. Stessa situazione per il portiere Seculin, arrivato in estate dal Chievo e destinato a rientrare in gialloblù.

Di proprietà della Sampdoria è anche Valerio Verre, ma qui la situazione è diversa. Il calciatore attualmente prestato al Verona ha convinto tutti in Veneto, è diventato un punto di forza della Serie A e per questo motivo probabilmente la società gialloblù eserciterà il diritto di riscatto. Secondo Il Secolo XIX il Verona verserà i 4 milioni previsti dall'accordo raggiunto la scorsa estate, e si assicurerà il cartellino del centrocampista classe 1994.