Riunione plenaria per la Sampdoria in quel di Roma. Massimo Ferrero ha approfittato del match di Champions League tra Shakhtar Donetsk e i giallorossi per chiamare a raccolta tutti i massimi dirigenti blucerchiati. Nella Capitale erano presenti, oltre allo stesso Ferrero, anche l'avvocato Romei, il responsabile dell'area tecnica Pradè, il ds Osti e il responsabile dello scout Pecini. Il Doria ovviamente ha seguito la gara dell'Olimpico, anche perché tra le fila degli ucraini giocano parecchi calciatori che interessano a Corte Lambruschini. Uno come detto ieri è Taison, ma tra le fila dello Shakhtar militano altri due giocatori che fanno particolarmente gola al club genovese , Facundo Ferreyra e Bernard

Ad ingolosire in entrambi i casi è la situazione contrattuale dei due giocatori. Ferreyra è in scadenza a giugno e i suoi procuratori, gli stessi del trequartista Correa transitato a Genova alcuni anni fa, stanno ascoltando le varie proposte e le offerte per il loro assistito. Tra le società che si sono mosse per il centravanti argentino, 27 anni e 17 gol nel campionato ucraino in corso, c'è anche la Samp, che da tempo ha messo nel mirino il giocatore. 

L'ambiziosa Sampdoria però segue anche il brasiliano Bernard, classe 1992 e grande talento dello Shakhtar. Anche in questo caso parliamo di un calciatore in scadenza, che nelle ultime giornate ha scatenato una vera e propria asta. Anche per questo motivo la pista sembra essere più complicata di quella che conduce a Ferreyra. Secondo Il Secolo XIX comunque a spuntarla nella corsa a Bernard sarà la società che riuscirà ad unire la miglior proposta tecnica con la miglior proposta economica, ecco perchè la Samp vorrebbe provarci sino in fondo.