4
Con la salvezza ormai acquisita, la Sampdoria inizia a ragionare sul futuro. E come è logico che sia, le voci attorno al club si moltiplicano. Ci sono le indiscrezioni relative al mercato e alla panchina, ma si torna a parlare anche di cessione della società. In attesa di vivere un'altra estate di calciomercato, insomma, i tifosi blucerchiati possono iniziare a prepararsi all'ormai classico balletto di notizie attorno a Massimo Ferrero.

CORDATA - A raccontare dell'interesse per la Samp è stato Il Secolo XIX, secondo cui ci sarebbero due ipotesi per il futuro del club di Corte Lambruschini. Una sarebbe rappresentata da una cordata guidata da Enrico Mantovani, figlio dell'indimenticato Paolo, e che comprenderebbe anche altri investitori tra cui però potrebbero non esserci Volpi e Briatore, già in passato accostati alla società. L'altra opzione racconterebbe di un'indagine fatta in Cina, alla ricerca di investitori sul modello Inter.

SMENTITA - Stando all'avvocato Romei, ovviamente non c'è nulla di concreto in queste indiscrezioni. "Finiamola di dire sciocchezze. Non c'è nulla, né trattative né proposte. Ora pensiamo a salvarci, poi programmeremo il futuro": le parole riportate dal quotidiano sembrano non lasciare adito a dubbi. Di fatto però le offerte e i sondaggi per il club ci sarebbero sempre stati. In particolare, lo stesso Briatore sarebbe stato l'autore della proposta più concreta, ossia quella presentata un anno fa e non andata poi in porto.