Commenta per primo

Per lo scontro salvezza contro il Parma, Cavasin cambia la Samp: si passa al 4-4-2 con Guberti e Maccarone in attacco. Nel Parma spazio alla fantasia di Giovinco e Palladino alle spalle di Amauri. Durante il primo tempo a farla da padrone è la paura di perdere: i blucerchiati sono molto chiusi e lasciano al Parma all'iniziativa. Al 21' colpo di testa di Paletta di poco alto, brividi per Curci. Le due squadre perdono per infortunio Guberti e Palladino che vengono sostituiti rispettivamente da Macheda e Candreva. Al 35' Dzemaili prova il sinistro su cui Curci appare incerto e perde la sfera, Gastaldello libera appena prima che Amauri possa toccare in rete. I padroni di casa si scuotono e creano al 41' la più ghiotta delle palle gol ma Macheda, una volta davanti a Mirante, perde il tempo e si fa rimontare dalla difesa ospite. Nella ripresa sembra partire meglio la Samp, con Poli che spara dal limite alto non di molto, ma la paura continua ad attanagliare le gambe dei 22 in campo. Al 60' Amauri mette alto di testa da buona posizione, ed è l'antipasto al gol. Al 66' Candreva crossa, Martinez scivola e lascia Zaccardo libero di mettere alle spalle di Curci. Scende il gelo sul Ferraris. La Samp ci prova con la forza della disperazione perché idee proprio non ne ha, al 70' Mirante compie un vero e proprio miracolo stoppando il tiro ravvicinato di Dessena, sugli sviluppi dell'azione Gobbi tocca di mano in area e l'arbitro fischia la massima punizione. Sul dischetto va Maccarone ma calcia altissimo. Ogni speranza blucerchiata si spegne su quel pallone che vola verso la gradinata Sud, mentre per il Parma arriva i tre punti che regalano una boccata d'aria a tutto l'ambiente.

SAMPDORIA

Il difensore della Sampdoria, Daniele Gastaldello: 'Brutta sconfitta, ora non possiamo più sbagliare, le responsabilità sono nostre, non abbiamo nessun alibi. Dobbiamo rimboccarci le maniche e lavorare sodo perché tutto è ancora aperto. Il pubblico si aspetta molto da noi, la pressione sale e qualcuno la sente più di altri. E' un periodo difficile, veniamo puniti ad ogni errore che facciamo. E' importante che la Sampdoria non pensi agli altri ma si concentri solamente su se stessa, dobbiamo fare punti. Maccarone ha sbagliato il rigore ma non penso sia giusto colpevolizzare i singoli, è importante dare tutti il massimo. La sosta e il ritorno di Palombo ci aiuteranno nella corsa alla salvezza'.

PARMA

Il difensore del Parma, Marco Pisano: 'E' stata una partita particolare tra due squadre che non meritano la classifica che hanno. Sul rigore non ho visto niente perché è accaduto tutto alle mie spalle, per quanto riguarda l'espulsione di Dzemaili penso che sia dettata dal nervosismo che posso anche giustificare. Abbiamo continuato anche dopo il rigore sbagliato di Maccarone, cosa che in altre occasioni non abbiamo fatto arrendendoci agli episodi sfavorevoli'.