Commenta per primo
Sembra ormai quasi definitivamente tramontata la trattativa tra la Sampdoria e il Celta Vigo per lasciare il difensore Jeison Murillo in Spagna. La squadra galiziana deve fronteggiare la crisi post Covid, e vorrebbe tenere il giocatore in prestito con diritto di riscatto, al limite considerando l’obbligo. La volontà blucerchiata invece è opposta. L’intenzione genovese era quella di cedere il calciatore a titolo definitivo, avendo un duplice scopo: da Corte Lambruschini vogliono rientrare dell’investimento sostenuto (13,2 milioni, prima tranche già versata al Valencia) liberandosi nel contempo di un ingaggio pesante.
 
Per questo motivo la Samp ha richiamato Murillo, a cui aveva concesso un paio di giorni extradi permesso, sperando di trovare un accordo con il Celta, meta preferita dell’ex Inter. Ieri secondo Il Secolo XIX si è sottoposto al tampone, oggi salirà al Mugnaini. Il Doria quindi è disponibile ad ascoltare nuove offerte. Gli ultimi sei mesi in Liga hanno aperto mercato in Spagna, ad esempio con la Real Sociedad. Murillo però è stato valutato anche dal neopromosso Cadice.