L'addio di Torreira è ormai una certezza, anche se non si conosce ancora con certezza la futura destinazione del regista. In questo momento, il club più vicino ad assicurarsi il centrocampista uruguaiano sembra essere l'Arsenal, pronto a versare 30 milioni nelle casse doriane. A quel punto però i blucerchiati dovranno investire parte della cifra per acquistare un giocatore in grado di sostituire il numero 34, e a Genova circolano due nomi.

Il primo è quello di Sandro Tonali, talento classe 2000 di proprietà del Brescia. Il giocatore nato a Lodi viene considerato uno dei più interessanti prospetti della Serie B, e per questo motivo il patron biancoblù Cellino non sembra intenzionato a diminuire la sua richiesta di 20 milioni di euro per il centrocampista. L'altro nome che il Doria monitora invece è quello ambizioso di Leandro Paredes, classe 1994 dello Zenit San Pietroburgo. I russi lo hanno acquistato soltanto un'estate fa dalla Roma per 23 milioni di euro più 4 milioni di bonus, ma secondo Il Secolo XIX alcuni motivi personali starebbero spingendo l'argentino a rientrare in Italia. Lo Zenit vorrebbe monetizzare dalla sua cessione, ma non è escluso che in mancanza di acquirenti possa valutare il prestito per un anno di Paredes.