1
La scintillante vittoria della Sampdoria contro il Crotone ottenuta sabato ha certificato un cambio importante a livello di mentalità. E' stata una delle prime occasioni in cui i blucerchiati hanno saputo affrontare una squadra sulla carta meno equipaggiata con la giusta attenzione, senza concedere campo agli avversari.

E' stato uno 'scatto' di maturità che non è passato inosservato ai vertici doriani, e in particolare al responsabile dell'Area Tecnica Daniele Pradè: "Prima della partita contro il Crotone, sabato pomeriggio, ho sentito i giocatori nello spogliatoio parlare tra di loro" ha detto il dirigente a Il Secolo XIX. "E mi hanno fatto una grande impressione. Perchè erano i discorsi di una mentalità forte, diversa. Una mentalità da grande squadra. Si dicevano che il Crotone andava certamente rispettato, ma che nello stesso tempo andava affrontato come se fosse una formazione di alta classifica".

I tre ingredienti fondamentali del successo blucerchiato secondo Pradè sono "Innanzitutto la mentalità, contro il Crotone si è vista benissimo, affrontato come se fosse la Juventus o la Roma. Poi anche l'approccio alla gara da grande squadra. E la consapevolezza della propria forza, un elemento questo che può veramente fare la differenza. Credo che affrontando ogni impegno come è stato fatto contro il Crotone, arriveranno parecchi risultati positivi e ci toglieremo tante soddisfazioni. La partita di sabato va a premiare il grande lavoro fatto dalla proprietà, dall'allenatore e anche dalla squadra" conclude Pradè. "Senza dimenticare il grandissimo entusiasmo che i tifosi ci manifestano sempre".