2
Carlo Osti ha un futuro ancora tutto da scrivere. Il dirigente è alle prese con un bivio. Da una parte c'è la sua possibile permanenza alla Sampdoria, un'idea che sembra solleticare particolarmente il ds blucerchiato ma che dovrà passare necessariamente dalla volontà di Ferrero e dal rinnovo del contratto, in scadenza a giugno. Dall'altra invece c'è la possibilità di una nuova avventura, anche perchè parecchie società avrebbero già preso contatti con l'uomo mercato blucerchiato.

Le voci recenti parlavano di un interessamento del Bologna e di Walter Sabatini, ma i rossoblù non sarebbero l'unico club su Osti. C'è infatti un retroscena, raccontato da Toronews.net, che coinvolge proprio il Torino e l'attuale ds doriano. Il presidente dei granata Urbano Cairo infatti tra febbraio e marzo ​aveva incontrato nei suoi uffici di Milano proprio Carlo Osti.

Il numero uno granata e il dirigente, nel corso di una riunione descritta come particolarmente cordiale, avrebbero trovato un primo accordo di massima su un progetto condiviso. In seguito, dopo l'emergenza Coronavirus e  a causa di alcune dinamiche interne legate al futuro societario della Samp , ci sarebbe stata una marcia indietro dello stesso Osti. Cairo, che aveva valutato anche altri profili, a quel punto si sarebbe convinto ad accelerare in maniera decisa su Vagnati, ex Spal.