In attesa di capire quale sarà il suo futuro societario, la dirigenza della Sampdoria continua ad agire sul mercato come se il club non dovesse passare di mano. Per questo motivo gli scout blucerchiati stanno valutando alcuni possibili colpi, in particolare in difesa dove la Samp perderà Andersen e difficilmente riscatterà Tonelli. Il Doria ha già preso il giovane Mulé, è vicinissimo a chiudere Chabot, ma ai due innesti vorrebbe affiancare un giocatore di esperienza. In quest'ottica, uno dei profili seguiti da tempo è quello di Walter Kannemann, argentino classe 1991 di proprietà del Gremio.

Nel mese di aprile, il club blucerchiato avrebbe ripreso i contatti con il suo agente Martin Wainbuch, per informarsi sulle eventuali richieste del club brasiliano. L'interesse della Sampdoria sarebbe estremamente concreto, e alimentato anche dalla concorrenza dell'Inter. Secondo il quotidiano proprio di Porto Alegre Correio do Povo i nerazzurri sarebbero pronti a pagare la clausola rescissoria da 10 milioni presente nel contratto del calciatore, ma Ferrero potrebbe addirittura rilanciare, offrendo una cifra superiore all'importo della clausola, e avrebbe dato mandato alla sua dirigenza di condurre la trattativa.

L'interesse blucerchiato per Kannemann sarebbe dovuto, oltre alle qualità del calciatore (nazionale argentino, che ha messo insieme più di 80 presenze con la maglia del Gremio) al fatto che il difensore centrale è in possesso del passaporto italiano, e quindi non andrebbe ad occupare nessuna casella da extracomunitario.