Un'idea, per il momento, uno dei tanti nomi che gli uomini mercato della Sampdoria monitorano quotidianamente in vista dell'estate. Il profilo di Manolo Gabbiadini però non può lasciare indifferenti, anche perchè a Genova l'ex attaccante del Napoli ha vissuto probabilmente i mesi migliori della sua carriera.

Il gradimento di Corte Lambruschini per Gabbiadini è di lunga data. Già a gennaio il suo profilo era stato valutato attentamente, quando i blucerchiati riflettevano su eventuali sostituti per Caprari, entrato in orbita Sassuolo nell'ambito dell'affare Politano al Napoli. Il calciatore dal canto suo potrebbe essere stuzzicato da un ritorno in Italia. Gabbiadini è reduce da 28 presenze e 5 gol in Premier: con una delle sue reti ha firmato la salvezza del Southampton, e il club biancorosso dal canto suo potrebbe prendere in considerazione una cessione, ma solo a titolo definitivo. L'obiettivo è quello di rientrare almeno parzialmente dell'investimento sostenuto a gennaio 2017, quando i Saints versarono 20 milioni (17 più 3 di bonus) nelle casse di De Laurentiis.

La Sampdoria però dovrà fronteggiare la concorrenza di altre due società interessate a Gabbiadini, ossia il Torino e il Bologna. Senza contare che anche la Lazio potrebbe tornare a pensare al giocatore, e per la Samp c'è pure un altro ostacolo da superare: Oltremanica il calciatore cresciuto nelle giovanili dell'Atalanta guadagna circa 2,5 milioni a stagione, e ha un contratto sino al 2021. Cifre attualmente fuori budget per il club di Corte Lambruschini.