2
Nella caccia ad un attaccante la Sampdoria aveva individuato in Roberto Piccoli il prospetto ideale per rinforzare il reparto e concludere la stagione. Ovviamente, il club blucerchiato avrebbe imbastito l’affare con l’Atalanta sulla base di un prestito secco semestrale, un po’ come fatto con altre società. Le richieste bergamasche, però, sono fuori mercato per Corte Lambruschini.

L’Atalanta chiede 2 milioni per il prestito del giocatore, di cui uno fisso, e uno variabile, legato al numero di presenze di Piccoli. La Samp invece avrebbe voluto confezionare l’affare senza pagare per valorizzare un calciatore di proprietà di un’altra squadra. Per questo motivo la vicenda Piccoli sembra destinata a tramontare senza fumata bianca.