Il futuro dell'attacco della Sampdoria è ancora tutto da decifrare. Il reparto attualmente è completo, con Quagliarella, Zapata, Kownacki e Caprari. Ma se gli ultimi due sono abbastanza certi di rimanere a Genova, il discorso è diverso per quanto riguarda il numero 27 blucerchiato e il centravanti colombiano. Quagliarella piace al Parma, e resta in bilico tra il desiderio di un rinnovo (che però la Samp probabilmente non proporrà) e la possibilità di lasciare Genova. Zapata invece è stato sondato dall'Atalanta, anche se sembra difficile ipotizzare che Percassi decida di spendere 25 milioni per un giocatore.
In caso Duvan dovesse partire, però, ecco che il Doria potrebbe virare su un calciatore più adatto al gioco di Giampaolo. Si era fatto il nome di Simone Zaza, ma un'eventuale trattativa sembra decisamente complicata.

Secondo Il Secolo XIX l'entourage dell'attaccante oggi al Valencia avrebbe fatto sapere alla Samp di non considerare la destinazione blucerchiata come una priorità. Si tratterebbe del terzo 'sgarbo' di mercato del centravanti, che la maglia della Samp l'ha anche vestita, ma che ha sempre vissuto un rapporto piuttosto complicato con Corte Lambruschini. Nel 2013, dopo una buona stagione ad Ascoli conclusa con 18 gol in Serie B, Zaza decise di non tornare alla Samp bensì di lasciare il Doria senza rinnovare portando nelle casse blucerchiate solo 3,5 milioni dalla Juventus. Nel 2016 invece ci fu un nuovo abboccamento tra l'attaccante classe 1991 e la Samp: lo voleva Montella, Zaza decise di rifiutare la proposta.