L'edizione odierna di TuttoSport analizza la sconfitta del Napoli al "Meazza" e spiega come la squadra di Sarri abbia ormai perso le sicurezze di inizio campionato:

"È San Siro il capolinea dei sogni scudetto del Napoli. La sconfitta contro l'Inter, netta e mai in discussione, rivela come la squadra di Sarri, lontano dal San Paolo, abbia ormai perso la sua forza propositiva. Quella di Milano è stata infatti la quarta sconfitta nelle ultime sei trasferte: un filotto negativo partito dal gol di Zaza allo Stadium (13 febbraio) e conclusosi ieri sera sotto i colpi di Icardi e Brozovic. Agli atti però restano pure Udine (3-1) e Vila-real in Europa League (1-0) più l'1-1 di Firenze. L'unico successo, il Napoli l'ha ottenuto a Palermo (dove hanno banchettato tutti, ultima la Lazio) a conferma di come, al di là delle accuse di complottismo, dei silenzi stampa sdegnati e della rabbia per la maxi sanzione a Higuain dopo il rosso di Udine, la società e il suo allenatore debbano fare una profonda riflessione sul calo di rendimento avuto negli ultimi due mesi lontano dal San Paolo. Anche perché il Napoli deve ora guardarsi alle spalle (vincendo a Bergamo la Roma può arrivare a -3 avendo a disposizione lo scontro diretto all'Olimpico) ma, soprattutto, pensare a trovare nuove soluzioni in vista della stagione che verrà, quando il calcio proposto da Sarri non sarà più alimentato dall'effetto novità".