25

Cala la notte su Sanremo, anche la seconda serata del Festival è stata archiviata. Tra la categoria 'Big' e 'Nuove proposte' tutti gli artisti di quest'anno si sono esibiti sul palco dell'Ariston: dopo le pagelle di ieriè arrivato il momento di fare un bilancio sulla serata appena conclusa. 

BIG

Orietta Berti 6,5 - Macchina del tempo azionata, torniamo indietro negli Anni '70. E per chi non li ha vissuti può essere un'opportunità. Torna a Sanremo 29 anni dopo, e se ci fosse il pubblico scatterebbe la standing ovation.

La Rappresentate di Lista 6 - Alti e bassi e una sufficienza di fiducia per il loro esordio all'Ariston.

Lo Stato Sociale 8 - Cantano, recitano e ci mettono dentro anche un numero di magia. To-ta-li. 

Bugo 5,5 - E' teso e si vede, prova a sciogliersi ma non ci riesce. Il brano non è neanche male, ma forse non è adatta a lui.

Gaia 7 - Dopo X Factor e Amici si presenta sul palco dell'Ariston e convince tutti. Una canzone che va bene per ogni stagione e ci rimarrà nella testa.

Willie Peyote 6 - La canzone è più che sufficiente, la performance leggermente sotto il 6. La media è una sufficienza piena, con la sensazione che non sia il brano adatto a lui. 

Malika Ayane 7 - Basso profilo, perché alla fine è quello che va dritto al bersaglio. Non è tra le favorite, ma può diventare la sorpresa del Festival.

Fulminacci 5,5 - Il testo è l’aspetto che convince di più, qualcosa da rivedere sul resto della canzone.

Extraliscio 6,5 - Quell'alternativo che incuriosisce, ma sempre senza eccedere. 

Ermal Meta 5,5 - Ci aspettavamo di più. Ce lo ricordiamo più per il suo look con tanto di giacca oro che per la canzone, un po’ banale. In cerca di una svolta.

Gio Evan 7 - Look stravagante, va capito. Chi sa apprezzarlo fino in fondo sentirà 'sua' anche la canzone e la storia che c'è dietro. Promosso. 

Irama sv - E' stata mandata in onda la registrazione delle prove generali perché il cantante è in quarantena a causa della positività al Covid di due membri del suo staff.

Random 4 - Insicuro e timido. Ex concorrente di Amici, non sembra proprio portato per il palco dell'Ariston. 

NUOVE PROPOSTE

Wrongonyou 7 - Bene bene, direbbe Strama. Pulito vocalmente, semplice nel look. Ma non passerà inosservato...

Greta Zuccoli 6 - Il vestito brilla e anche lei non è da meno. Cuore che batte a mille per il debutto all'Ariston.

Davide Shorty 6 - La parte iniziale del brano è simile a "Mangio troppo cioccolata" di Giorgia, poi prende ritmo e sicurezza.

Dellai 7 - Peccato non vederli andare avanti. Iniziano la performance uno in fila all'altro come se stessero entrando in campo. Classica canzone da ascoltare in macchina o da mettere nelle cuffie per un pre partita, ma la loro avventura dura poco. ​
PRESENTATORI E OSPITI

Amadeus 8 - Lavora h24 per questo Festival dando tutto se stesso. Tanto per capire, alle 3 di notte tra martedì e mercoledì stava pensando a come salvare Irama dal ritiro. Uno stakanovista da applausi. 

Fiorello 8,5 - Inizia con l'imitazione di Achille Lauro e finisce all'una passata con ancora energia in corpo. Nel mezzo, tanta qualità e risate. Fortuna per gli altri cantanti che non c’è anche lui in gara, perché quando canta fa sempre bella figura. 

Elodie 8 - Inizio un po' teso, più dell'anno scorso che era in gara. Si scatena quando la trasformano nella versione italiana di Beyonce sulle note di ‘Crazy in love’. Ma mica è finita: omaggio anche alla Bertè e al suo Marracash. Da brividi quando racconta la storia della sua vita a cuore aperto. 

Achille Lauro 5,5 - Meglio di ieri, applausi per l'omaggio a Mina. Festival in crescita per lui, ma ancora non raggiunge la sufficienza. Nel suo show coinvolge anche Francesca Barra e Claudio Santamaria.

Cristiana Girelli 6 - Ha portato il calcio femminile sul palco di Sanremo, raccontando la sua storia tra passato e obiettivi futuri. 

Alex Schwazer 8 - Difficile parlare in pubblico di quello che gli è successo. Lui ce l'ha fatta, emozionato e determinato a voltare pagina: "Ho vinto in tribunale, ma lo farò anche in gara!". 

Laura Pausini 7 - Nonostante anni e anni di esperienza e successi si emoziona quando racconta la vittoria del Golden Globe: la voce trema, le lacrime si tengono a stento. E quando canta non ce n'è per nessuno.

Il Volo 4 - Se il Festival è lento loro di certo non aiutano ad aumentare il ritmo. Sono come un possesso palla in difesa per perdere tempo.

Cinquetti, Leali, Bella 4,5 - Momento amarcord, ma forse non serviva. Poco prima di mezzanotte si alternano sul palco tra un successo e l'altro, ma la palpebra cala.

Gigi D'Alessio 6,5 - Si presenta all'Ariston insieme a cinque cantanti napoletani e fa vivere loro il sogno di partecipare al Festival. Generoso lui, contagioso il loro entusiasmo.