85

Dopo il gol al Verona, Carlitos Tevez, numero 10 della Juventus, ha mostrato una maglietta con la scritta 'Ciudad oculta', la città nascosta (foto lapresse/huffingtonpost.it). E' la dedica per dare visibilità ai diseredati e ai dimenticati del quartiere più povero di Buenos Aires. Un quartiere (ufficialmente 'Villa 15', come ricorda Tuttosport) che si chiama così perché nel 1978, in occasione dei Mondiali di Argentina, il regime dei Colonnelli costruì un muro per nascondere ai media internazionali la vergogna di quella baraccopoli. Della 'Ciudad oculta' si occupò anche Papa Francesco, quando era vescovo a Buenos Aires: Jorge Bergoglio denunciò le minacce dei narcos ricevute da molti preti che coraggiosamente operavano in quel quartiere.