59
Una Juve incerottata e senza gioco torna all'assalto del suo sogno, la Champions League. La rincorsa al traguardo inseguito da ormai 23 anni riparte dal Wanda Metropolitano di Madrid, avversario l'Atletico di Simeone. Non sarà un impegno facile quello di mercoledì sera, per una squadra che da luglio ad oggi, con l'eccezione del primo tempo contro il Napoli, ha mostrato carenze sotto tutti i punti di vista, individuali e collettivi. Al centro di tutto c'è lui, Maurizio Sarri, al debutto europeo sulla panchina bianconera e chiamato a sostituire Max Allegri con un obiettivo preciso: giocare meglio e vincere là dove il predecessore non ci è riuscito, ovvero in Europa. Le premesse non sono fra le migliori: Sarri arriva al match con l'Atletico con una rosa bersagliata dagli infortuni e definita da due scelte di mercato sbagliate. E poi ci sono le parole del tecnico, che non aiutano certo a migliorare le cose, anzi... 

CONTINUA A LEGGERE: LE DUE SCELTE DI MERCATO SBAGLIATE E LE LAMENTELE DI SARRI