Roberto De Zerbi, allenatore del Sassuolo, ha parlato dopo la sconfitta per 2-1 contro la Juventus ai microfoni di Sky Sport: "Sono contento, anzi molto, per la prestazione. Dà fastidio perdere, però ci può stare. Dispiace per il primo gol preso, mentre il secondo è arrivato su contropiede e questo vuol dire che ci siamo messi lì a giocare. Dopo il primo abbiamo giocato meglio, in scioltezza, forse liberi da responsabilità. Djuricic? E' un giocatore di tecnica e l'ho schierato perché pensavo giocasse uno tra Cancelo e Cuadrado lì: preferendo venire per vie centrali, avrebbe messo in difficoltà quei due calciatori".

Vi aspettavate anche quella posizione di Dybala?
"La Juve ha il grande pregio di non dare punti di riferimento. Non puoi prepararla come un'altra partita".

Pentito di aver usato Babacar solo a gara in corso?
"E' un calciatore importante. Gli ho parlato chiaro in ritiro, quindi sa quello che è il suo ruolo in questo momento. Poi le gerarchie possono essere sempre modificate. Sì, forse sono pentito di non averlo messo un po' prima. Non volevo rischiare troppo e dare continuità".

Non vi hanno mai fatto prendere i tempi sugli inserimenti...
"La qualità che io ruberei più di tutte alla Juve è l'umiltà, rispetta l'avversario. Ho affrontato i bianconeri tre anni, non li ho mai visti sottovalutare nessuno".