Commenta per primo
Il tecnico del Sassuolo Eusebio Di Francesco ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della trasferta di Verona: "Il Chievo ha dimostrato negli anni di sapersi rialzare dalla difficoltà. È una squadra abituata a questo campionato. Domani sarà una battaglia, noi dovremo mettere in campo tutte le nostre qualità, guai ad abbassare la guardia, sarà una partita difficilissima. Chievo simile al Parma? Il Parma l'anno scorso ha fatto un campionato diverso, sono arrivati in Europa. Il Chievo è più abituato a queste partite. Hanno giocatori pericolosi, abituati alla categoria. Il circoletto rosso lo metterei intorno a Paloschi e Maxi Lopez, che sanno far male all'avversario. Ma io mi preoccupo di più di come scenderà in campo la mia squadra. Anche noi dobbiamo esserlo, perché lottiamo per la salvezza e dobbiamo fare punti in queste sfide. La striscia di risultati dà consapevolezza ed entusiasmo, ma bisogna lavorare con grande umiltà per acquisire consapevolezza, serve la determinazione vista nelle ultime tre gare. I numeri non mi interessano, l'unica cosa che conta è che abbiamo dieci punti e dobbiamo arrivare a quaranta il prima possibile. Berardi? Domenico ogni tanto ha bisogno di qualche schiaffetto. La sua è stata una reazione dovuta al fatto che per carattere non ci sta a perdere nel modo in cui abbiamo perso a Milano. Ritengo che certi aspetti possano essere anche positivi, non solo negativi, per un giocatore".