316
Nella decima giornata di Serie A, in infrasettimanale, il Sassuolo batte per 1-0 la Juventus al Mapei Stadium di Reggio Emilia: decide una rete di Sansone su punizione, con i bianconeri in dieci dal 38' per l'espulsione di Chiellini. Con questo successo, la squadra di Eusebio Di Francesco sale a 18 punti, al quinto posto in classifica. La squadra di Massimiliano Allegri invece resta ferma a quota 12: per i campioni d'Italia questo ko può già rappresentare un addio virtuale allo Scudetto.  

Nel primo tempo, parte bene la Juventus (priva di Marchisio, out all'ultimo per un attacco influenzale), ma l'offensiva dura pochi minuti (con una sospetta trattenuta in area emiliana su Sturaro). Il Sassuolo prende campo e al 20' passa in vantaggio, grazie a una strepitosa punzione di Sansone, sulla quale Buffon può solo guardare. L'occasione più pericolosa per i campioni d'Italia, questa sera in maglia rosa, è rappresentata da un tiro a girare di Pogba al 26', sul quale Pegolo si esibisce in una bella parata. Poi, con la Juve in dieci per l'espulsione di Chiellini (doppia ammonizione, 3' e 38'), la squadra di Di Francesco tenta il raddoppio, ancora con Sansone al 45', ma questa volta, sul tiro dal limite dell'attaccante neroverde, Buffon è bravo a bloccare alto. 
La ripresa parte con un'occasione per la Juve: dopo una azione insistita con Alex Sandro e Dybala protagonisti, Pogba scaglia fuori da buona posizione. Al 61' invece è Cuadrado a provarci, ma il suo destro teso viene parato dal portiere del Sassuolo in angolo. Al 75', proteste Juve per una gomitata di Acerbi e Dybala, non sanzionata da Gervasoni: nell'occasione viene ammonito Pogba. Il secondo tempo vede la squadra di Allegri costantemente in avanti, ma le occasioni davvero importanti non arrivano: nel finale è il neoentrato Hernanes a calciare verso la pprta del Sassuolo: una volta alto e una volta fuori.