2
È record per Francesco Magnanelli. Dopo i 58 minuti disputati contro la Sampdoria, il centrocampista classe 1984 ha raggiunto quota 500 presenze nel Sassuolo, che ne fanno il primo giocatore in assoluto per numero di apparizioni con la maglia neroverde. L'eterno capitano - 10 reti all'attivo - è una vera e propria bandiera del club, con cui ha affrontato tutta la scalata dalla Lega Pro al massimo campionato

Al momento gli emiliani occupano meritatamente il quarto posto in classifica. E forse nemmeno lui, a inizio carriera, osava sognare tanto per se stesso, se è vero che nel 2004 era ancora "fermo" in Serie C con la Sangiovannese, dopo un'esperienza nel Chievo con cui però non aveva mai debuttato: l'anno successivo l'approdo al Sassuolo, inizio di un amore tuttora più vivo che mai. Divenuto presto un inamovibile punto fermo del centrocampo, nel 2008 Magnanelli è stato assoluto protagonista della promozione in B della squadra, che cinque anni più tardi ha centrato lo storico traguardo della Serie A: per lui persino la soddisfazione di 9 presenze in Europa League, nella stagione 2016-17, in una competizione che ha fatto sognare i tifosi neroverdi come mai prima di allora.
Reduce da un'operazione all'ernia, il centrocampista ha esordito in questo campionato soltanto lo scorso 16 dicembre nel pareggio contro la Fiorentina, per poi festeggiare la 500esima presenza sul campo della Sampdoria. A 36 anni capitan Magnanelli è ancora al centro del progetto del Sassuolo di De Zerbi, squadra di cui rappresenta un leader tecnico e un punto di riferimento per lo spogliatoio. L'addio ai campi non è neanche un lontano pensiero. E il rinnovo sembra solo una formalità...