1
Sassuolo-Spal 0-2
 
 

Pegolo 5,5: due gol subiti, due tiri in porta della Spal, nessuna colpa.
 
Muldur 6,5: colpisce un palo nella ripresa incrociando il tiro da dentro l’area, ci prova fino alla fine. Tra i pochi a salvarsi nella disfatta.
 
Marlon 5,5: troppo piantato sull’assist di Seck per Missiroli, guarda solamente la palla. Alla prima difficoltà della gara si fa trovare impreparato.
 
Peluso 6: forse non aiuta abbastanza il proprio compagno di reparto nella situazione del primo gol. Ma è un andare a cercare il pelo nell’uovo: Peluso è un professore e lo ha dimostrato anche oggi.  
 
Rogerio 5,5: attivo sulla corsia di sinistra, non sempre precisissimo. Dopo l’espulsione di Djuricic spinge meno.
 
(dal 39’ s.t. Kyriakopoulos sv)
 
Lopez 6: tocca una quantità di palloni impressionante, ma non illumina mai.
 
(dal 23’ s.t. Ayhan 5,5: schierato a centrocampo per l’occasione, non sembra propriamente a suo agio)
 
Obiang 5,5: una di quelle giornate in cui inspiegabilmente non si impone come potrebbe e dovrebbe.  
 
Oddei 6,5: De Zerbi lo sceglie come sostituto di Berardi, dopo il debutto in campionato contro la Juve. Più incisivo di Boga, è coraggioso e va al tiro senza farsi pregare in fase offensiva. Un po’ leggero su Seck, invece, in occasione del vantaggio spallino.   
 
(dal 23’ s.t. Haraslin 5,5: nessun guizzo, reclama un mezzo rigore per un mezzo contatto)
 
Djuricic 5: colpisce un palo calciando a botta sicura su una respinta corta di Vicari, nell’occasione più nitida del primo tempo. Alcuni strappi palla al piede sono davvero notevoli. Ma a inizio ripresa viene espulso per un intervento scomposto su Sernicola.
 
Boga 5: fatica a fare la differenza davanti a Dickmann e Spaltro, qualcosa non torna.
 
(1’ s.t. Schiappacasse 5: non punta mai l’uomo, sembra un pesce fuor d’acqua. Non segue Dickmann al momento del raddoppio biancazzurro)
 
Raspadori 5,5: una bella conclusione dal limite al quarantunesimo, dopo essersi bevuto Vicari. Qualche buona combinazione con Oddei nel primo tempo, poi il nulla.
 
 
De Zerbi 5,5: incredulo per l’espulsione di Djuricic a inizio ripresa, getta la spugna subito dopo, restando a guardare attonito la mancata reazione dei suoi ragazzi.