96
Niente Lipsia per Patrick Schick. L'attaccante ceco non sarà riscattato dal club della Red Bull, il suo futuro, a oggi, è un rebus. Perché a Fonseca non piace, perché la Roma, alla quale è legato da un contratto in scadenza nel 2022, non lo considera un'opzione per la prossima stagione, perché dalla sua cessione conta di fare cassa. 25 milioni di euro, questo il prezzo della punta ceca esplosa in Italia con la maglia della Sampdoria, chi la vuole deve mettere in preventivo un investimento di tale portata.

CASSA, SUBITO - Il Lipsia, sfruttando il periodo complicato per la pandemia coronavirus, ​nei giorni scorsi lo ha chiesto in prestito annuale con possibilità di riscattarlo fra un anno, la risposta della Roma è stata picche. C'è necessità di fare cassa subito, i club interessati sono avvisati. Tra questi il Torino di Giampaolo, che l'ha lanciato in Serie A, l'Hertha Berlino e il Bayer Leverkusen, che considera il suo profilo in caso di addio di Kai Havertz, destinato al Chelsea. Non è da escludere nemmeno la pista inglese: i 10 gol e i 2 assist in 22 partite di Bundesliga hanno rilanciato le sue quotazioni. E tenuto alto il prezzo.

MILAN - Fuori da giochi il Milan, che aveva pensato a Schick con Rangnick in panchina. La scelta di Elliott di rinunciare all'allenatore tedesco, che aveva voluto la punta della Roma al Lipsia, ha cambiato le carte in tavola. Maldini e Massara cercano un nuovo attaccante, che possa essere l'alternativa a Ibrahimovic, Schick non è sulla lista dei candidati.