Commenta per primo
Felipe Scolari avverte Antonio Conte su quello che lo aspetta nella prossima stagione al Chelsea. L’attuale ct azzurro sarà il decimo allenatore dell'era Abramovich ma non avrà molto tempo per imporsi. "Puoi vincere i Mondiali, essere campione d'Europa, il miglior allenatore sul pianeta ma niente può prepararti a un lavoro come quello al Chelsea - sottolinea l'ex ct del Brasile, oggi al Guangzhou Evergrande e per pochi mesi alla guida dei Blues nella stagione 2008-09, chiusa anzitempo con l'esonero - Il tuo curriculum non conta nulla perché una volta che sei lì devi vincere subito. Ci sono pochi incarichi paragonabili perché non ci sono altri campionati al mondo come la Premier e in più è il Chelsea, dove le aspettative sono più alte che da qualsiasi altra parte. Una cosa è sicura nel calcio, specialmente in un club come quello, che a un certo punto perderai il lavoro. Quando vedi esonerato un allenatore intelligente e di successo come Mourinho, puoi intuire quanto sia difficile al Chelsea".