62
Sconcerti, Milano si è ripresa il suo posto.
"E’ la fine delle combinazioni di Calciopoli. Hanno pagato e riscosso tutti, e alla fine - come in ogni storia - si ricomincia. E ora tocca alle due milanesi comandare il campionato. La fine di Calciopoli è stata aperta da un allenatore, Conte, che ha cominciato il ciclo della Juve e ha chiuso il ciclo, vincendo con l'Inter: c’è un senso anche in questo. L’addio di Moratti e Berlusconi ha chiuso un modo di intendere il calcio, siamo in una nuova epoca".

Nel week end si sono ribaltate le gerarchie dell’alta classifica.
"Si è notato quello che si intuiva, ciò che Inter e Atalanta hanno qualcosa in più, mentre il Napoli nelle ultime cinque partite ha vinto solo contro la Lazio. Questo è un fatto. Spalletti, pur non avendo una squadra, è stato bravissimo, e contro l'Atalanta ha perso con onore, ma nettamente. E il Milan si è rialzato, certo, ma ha vinto le ultime due contro Genoa e Salernitana, come la Juve, insomma attendiamo test più validi".

Assist di Toloi, gol di Demiral, due difensori: e chi c'è in Italia che gioca come l'Atalanta?
"Nessuno. Gasperini come innovatore è paragonabile a Sacchi. Anzi, dal punto di vista della costruzione personale di schemi, Gasperini ha inventato più di Sacchi. Il calcio di Gasperini viene dal basso, può sperimentare e innova, cioè costruisce, esattamente come Guardiola, un qualcosa di come suo, che diventa un modello per altre venti squadre europee. Mentre il gioco di Sacchi guardava agli olandesi, il tipo di gioco di Gasperini non ha precedenti".

Sarebbe ora - e sarebbe giusto - che vincesse qualcosa, no?
"Sì, ma per la sua collocazione nella storia in fondo conta poco la vittoria".

La Juve ha vinto due volte di fila.
"Lo ripeto: ha vinto contro Salernitana e Genoa. Aspettiamo. A questa Juve si può solo chiedere di andare in Champions, ma non è così facile, niente affatto".
Il 2° gol di Raspadori mi ha ricordato il classico movimento-tiro di Enrico Chiesa, il papà di Federico.
"Hai ragione, faceva esattamente quel movimento. Raspadori mi piace, è una seconda punta centrale, gioca bene se ha Scamacca davanti".

Chi altro ti piace tra i giovani?
"Pobega, perché si inserisce bene, è sveglio. Poi mi piace Frattesi. Mi piace anche Pinamonti, che è stato un po’ rovinato dalle plusvalenze ma sta trovando adesso la sua identità".

Cosa ti sta dicendo il campionato adesso?
"Il dato rilevante è che si sta ricostruendo tutta una media borghesia, come succedeva anni fa, una borghesia cittadina. Anche se la vera differenza è che oggi i proprietari stranieri sono praticamente la maggioranza".

Che mi dici di Mourinho: a me sembra abbia perso un po’ l’equilibrio.
"Lui aspetta che qualcuno lo discuta tecnicamente per rispondergli e divorarlo. Posso solo dire che non ho mai visto un allenatore che dà delle 'pippe' ai propri giocatori. Dopo la sconfitta contro l’Inter ha detto che il 'potenziale offensivo della Roma è nullo'. Non riesco a capire che strategia sia questa".

Il presidente della Sampdoria Ferrero è finito in carcere.
"Non ho elementi e strumenti per giudicare questa vicenda, dico solo che mi dispiace, perché quando uno va in carcere è davvero una brutta cosa".