57
La stagione della Serie A sta per finire, ma sulla prossima non ci sono certezze. La Serie A aveva già trovato un accordo per il secondo weekend di settembre, come in Inghilterra e Spagna, ma negli ultimi tempi, come riferisce il Corriere della Sera, più di un presidente, a partire da Aurelio De Laurentiis del Napoli, ha manifestato le sue perplessità, chiedendo una ripartenza il 3 ottobre. Giovedì la Lega deciderà le date: se non si parte il 12 o il 19 settembre, il format è a rischio per l’Europeo. Il presidente della Figc, Gabriele Gravina, è preoccupato: “Serve un calendario che consenta uno svolgimento regolare delle attività e a Mancini di preparare l’Europeo”. 

E proprio pensando all’Europeo, si legge ancora sul Corsera, l’idea sarebbe quella di snellire la stagione, liberando qualche data. Il Consiglio federale, grazie al decreto Rilancio, ha il potere di cambiare il format. E nella riunione del 4 agosto in Via Allegri di sicuro si parlerà di date. Gravina non intende andare allo scontro con la Serie A, ma il tempo stringe. Per questo, il presidente federale potrebbe accelerare la rivoluzione: si parla di Serie A divisa in 5 gironi da 4 squadre o in due gironi da 10 con le prime 12 ai playoff e le ultime 8 ai playout. Questa sarà la settimana della verità.