51
Finisce 0-0 il posticipo dell'ottava giornata tra Brescia e Fiorentina. Inizio scoppiettante, con le due squadre che vanno in verticale appena ne hanno la possibilità. E i ragazzi di Corini vanno anche in vantaggio, al settimo minuto, con Ayè: grande percussione centrale di Tonali, palla per Donnarumma che serve il francese che va in gol. Il Var, però, annulla tutto: nel corso dell'azione del talento del Brescia c'è un tocco di mano. Gioia strozzata, risultato invariato: 0-0. 

Nel secondo tempo entra Mario Balotelli al posto di Alfredo Donnarumma, ed sua l'azione più pericolosa del match, con un colpo di testa che sfiora il colpo grosso. Poco prima, però, c'è stata la sfortuna che ha deciso di recitare un ruolo da protagonista: Dessena rimane a terra dopo un contrasto con Pulgar, con la gamba che fa un movimento strano. Si teme per la tibia, già rotta nel 2015. La Fiorentina ferma la sua corsa dopo 3 vittorie consecutive, anche se, all'ultimo respiro, al 97esimo, Castrovilli va a un passo dal gol: il suo tiro mancino, che stava per entrare in porta, dopo essersi accentrato da destra, si scontra con... il suo compagno Vlahovic. Il Brescia, invece, raccoglie un punto dopo due ko di fila.