43
Riprende la corsa dell'Atalanta, che dopo i ko contro Napoli e Sampdoria rialza la testa a Crotone. All'Ezio Scida, teatro del primo anticipo della sesta giornata di Serie A, i bergamaschi vincono 2-1 grazie alla doppietta di Muriel. Inutile, per i calabresi, la rete di Simy. 

Muriel è subito pericolosissimo, con un paio di conclusioni che finiscono sul fondo o tra le mani di Cordaz. La Dea è padrona del campo e al 26' passa in vantaggio: Malinovskyi serve il colombiano, che salta Luperto e batte Cordaz. I ritmi dell'Atalanta restano alti, Gomez sfiora il bis con un tiro da dentro l'area. Il raddoppio arriva al 38', quando Gomez conquista un pallone perso da Benali e serve Muriel, glaciale con il destro. Poco prima dell'intervallo, però, il Crotone accorcia le distanze con Simy, che da due passi non sbaglia e batte Sportiello.

Nella ripresa Gasperini inserisce subito Zapata e Ilicic al posto di Muriel e Gomez. Al 55' Hateboer cerca un tiro-cross che termina fuori di poco. L'Atalanta continua a insistere alla ricerca del tris, ma sono i padroni di casa a sfiorare il gol al 64', quando Mojica perde un brutto pallone che Messias non concretizza. Gasperini toglie gli acciaccati Romero e Hateboer, Malinovski ci prova col mancino ma non impensierisce Cordaz. Nel finale doppia chance per Zapata, che non riesce però a calare il tris. Poco male, perchè la Dea torna comunque al successo e sale momentaneamente a -1 dal Milan capolista. Il Crotone, invece, resta fermo al solo punto conquistato in casa contro la Juve. ​