69

La ventiduesima giornata di Serie A vede il clamoroso tonfo del Napoli in casa dell'Atalanta: allo stadio Achille e Cesare Bortolotti, gli uomini di Benitez (che sceglie di far riposare Higuain e Hamsik) vanno sotto solo nella ripresa. Ad aprire le danze è Denis, complice anche un erroraccio di Reina e corre ad abbracciare il figlio Mathias, raccattapalle dietro la porta del Napoli. E' lo stesso Tanque a raddoppiare (disastroso Inler autore dell'assist); il gol che chiude la gara è di Maxi Moralez. Roma-Parma viene sospesa dopo appena 10': la pioggia costringe l'arbitro a rimandare la gara a data da destinarsi. Bellissimo match salvezza tra Catania-Livorno: i padroni di casa vanno sotto per tre volte riuscendo sempre a recuperare. Per i toscani due volte Emeghara e Paulinho su rigore non sono sufficienti a regalare i tre punti a mister Di Carlo: Bergessio, Barrientos e infine Almiron firmano il 3-3 che vale almeno un punticino all'ultima in classifica. Perde al debutto Malesani sulla panchina del Sassuolo: il Verona vince 2-1 grazie all'autorete di Manfredini e al gol di Toni. Inutile il gol di Floro Flores nel finale di partita. Tre punti preziosi quelli conquistati dalla Lazio che supera in scioltezza il Chievo: protagonista assoluto il giovane Keita, autore dell'assist per Candreva e marcatore del 2-0 finale.

LE PARTITE DEL SABATO -  Chiuso il mercato di gennaio, è già tempo di tornare in campo per la Serie A. Alle ore 18 si giocano i primi due anticipi della 22esima giornata di campionato, la terza nel girone di ritorno: Bologna-Udinese (0-2) e Cagliari-Fiorentina (1-0). Entrambe le gare vengono decise da due calci di rigore: l'attaccante cileno Pinilla firma la vittoria del Cagliari mentre Di Natale rilancia l'Udinese a Bologna e poi allo scadere la squadra di Guidolin raddoppia con Nico Lopez. Da segnalare nelle fila dei friulani il debutto tra i pali del giovane italiano Scuffet (classe 1996). In serata il Torino ferma il Milan sull'1-1.