823
Dopo la vittoria per 1-0 della Juventus sul campo del Parma nel primo match della nuova stagione di Serie A, al Franchi vince il Napoli 4-3 contro la Fiorentina. Partita spettacolare e ricca di emozioni quella tra i viola di Montella e gli azzurri di Ancelotti. Inizialmente, nella Fiorentina partono fuori i nuovi acquisti Ribery e Boateng, che subentreranno poi nella ripresa: dall'inizio c'è il giovanissimo Vlahovic in attacco, con Chiesa e Sottil sulle fasce. Da segnalare anche Castrovilli per Benassi in mediana e Venuti per Biraghi sulla corsia sinistra della difesa. Formazione tipo per il Napoli, con Mertens supportato da Callejon, Fabian Ruiz e Insigne. La sorpresa è Mario Rui per Ghoulam a sinistra.

La Fiorentina dopo 9' è già in vantaggio con Pulgar, che su rigore batte Meret.  Dopo i primi 30 minuti di dominio viola, il Napoli cambia ritmo e segna l'1-1 con Mertens, che batte Dragowski (non incolpevole) con uno splendido destro a giro da fuori area. Dopo 4', arriva il 2-1 della squadra di Ancelotti: Mertens cade a terra dopo un presunto contatto con Castrovilli, per l'arbitro Massa è rigore e sul dischetto si presenta Insigne, che spiazza il portiere avversario. Discutibile la scelta dell'arbitro, confermata anche dal Var.

Nella ripresa la gara è ancora più spettacolare ed emozionante. Al 51', su corner di Pulgar dalla destra, Milenkovic svetta più in alto di tutti e segna il 2-2. Il 3-2 è di Callejon, che segna con un bel diagonale col destro su passaggio di Insigne. Precisa esecuzione dello spagnolo a battere un incolpevole Dragowski.  Montella al 61' inserisce Boateng per Vlahovic e dopo 4 minuti arriva il 3-3 proprio del ghanese: il suo destro bacia il palo e finisce in rete. Dura solo 2 minuti il pareggio viola: assist di Callejon su palla geniale di Mertens e Insigne di testa segna il 4-3 a porta sguarnita. Splendida azione corale del Napoli. Ancelotti inserisce Ghoulam ed Elmas per Mario Rui e Allan, Montella risponde con Benassi e Ribery per Badelj e Sottil, ma il 4-4 non arriva. Finisce 4-3 per il Napoli, che risponde alla Juventus in vista del big match di settimana prossima.