553

Tutto facile per la Juve, che non tradisce le attese e risponde agilmente alla Lazio: al Ferraris, contro il Genoa, i bianconeri vincono 3-1, riportandosi a +4 dai biancocelesti. Nel primo tempo il muro dei padroni di casa regge: Ronaldo ci prova al 13' e 16' con due conclusioni dalla distanza, ma Perin si fa trovare pronto. Al 23' è ancora CR7 pericoloso, ma la sua conclusione viene deviata. Il primo squillo del Grifone è al 40': tiro strozzato di Favilli, palla a lato. L'attaccante ex di giornata, tuttavia, era in fuorigioco. Nel finale di tempo è ancora una volta Ronaldo il protagonista: il suo destro potente viene deviato in corner da un attento Perin.

Nella ripresa, la Juve parte con l'acceleratore premuto. Al 50' gli ospiti passano: slalom di Dybala in area, il suo mancino è imprendibile per Perin e finisce nell'angolino. Al 54' Juve vicina al raddoppio, ma il colpo di testa di Bernardeschi termina alto. E' questione di minuti, perché lo 0-2 arriva al 56', quando Ronaldo non lascia scampo a Perin con uno splendido destro potente dal limite dell'area. La premiata ditta Dybala-CR7 punisce ancora, la Juve rallenta i ritmi ma continua a dominare. Sarri inserisce Douglas Costa, che al 73' cala il tris con un mancino a giro davvero spettacolare. Palla nel sette e tre punti in tasca. Nel finale c'è tempo per il gol della bandiera di Pinamonti, bravo a battere Szczesny con un potente sinistro. La Juve non sbaglia: la Lazio torna a -4.​


A FINE PARTITA RESTA SU CALCIOMERCATO.COM PER LEGGERE L'APPROFONDIMENTO DI GIANCARLO PADOVAN PER 100ESIMO MINUTO