4
La tecnologia è sempre più presente nel mondo del calcio. La Lega Serie A ha firmato un accordo con Math&Sport, che mette a disposizione degli allenatori Virtual Coach: un software che suggerisce le mosse durante le partite. Già provato domenica sera a Torino in Juve-Milan, potrà essere utilizzato da tutti in campionato a partire dalla prima giornata di ritorno. 

I dati della partita arrivano in tempo reale e sono diventati 5 milioni: 40 frame al secondo. Sono la benzina del Virtual Coach che ha due motori: da una parte i modelli matematici per riconoscere automaticamente alcuni gesti tecnici o schemi di gioco, dall'altra algoritmi di machine learning che leggono la pericolosità di un'azione. Il software è personalizzabile dall'allenatore in base al proprio stile di gioco.

Il Virtual Coach non dà i dati: li analizza e li trasforma in un'indicazione precisa. Come si legge su La Repubblica, nel test effettuato durante Juve-Milan sul tablet c'era scritto: "Giocando stretti vanno in difficoltà" (minuto 36); "Sfruttiamo di più Pjanic" (57'); "Troppo spazio a Çalhanoglu" (65'). 

E non finisce qui. In futuro con la connettività a 5G anche i tifosi potranno vedere una partita diversa, arricchita dall'intelligenza artificiale. La presentazione è in programma domani nell'evento internazionale in corso a Barcellona sull'innovazione applicata allo sport.