1478
Derby pazzesco a San Siro. L’Inter ribalta un match che dopo 45 minuti sembrava chiuso. Il Milan, infatti, era in vantaggio 2-0 dopo il primo tempo grazie ai gol di Rebic e Ibrahimovic. Nella ripresa, i nerazzurri di Conte hanno segnato tre gol con Brozovic, Vecino, de Vrij e Lukaku per il 4-2 finale. L’Inter raggiunge così la Juve in vetta alla classifica a 54 punti, con la Lazio terza a quota 53. La corsa a tre verso lo scudetto prosegue, con i nerazzurri appaiati ai bianconeri dopo 23 giornate. E i biancocelesti di Inzaghi che inseguono, subito sotto. Il Milan resta a 32 punti, a due lunghezze dal sesto posto e 10 dall’Atalanta che occupa la quarta posizione valida per l’accesso alla prossima Champions League.




Primo tempo quasi esclusivamente a tinte rossonere. Al 10’, il primo squillo è di Calhanoglu che colpisce il palo dalla lunga distanza. Dopo meno di dieci minuti, Godin di testa va a un passo dal vantaggio. Ci prova Vecino poco dopo, ma Donnarumma risponde presente sul tiro centrale del centrocampista nerazzurro. Al 40’, il vantaggio del Milan con Ante Rebic, che sfrutta una torre di testa di Ibrahimovic per battere Padelli. Al 46’, Ibrahimovic raddoppia: stacco di Kessie all’interno dell’area, con lo svedese che riceve palla sul secondo palo e segna il 2-0. Si va all’intervallo sul 2-0 per il Milan.




Nella ripresa, senza cambi, l’Inter pareggia il match in meno di 10 minuti. Al 52’, su un pallone respinto Brozovic calcia al volo superando Donnarumma con uno splendido tiro. Dopo due minuti, il pareggio dell’Inter di conte: passaggio filtrante per Sanchez che scatta sul filo del fuorigioco (tenuto in gioco da Conti), aggira Donnarumma e serve a rimorchio Vecino che segna il 2-2. Al 67’, Ibrahimovic calcia una punizione dalla lunga distanza che non finisce lontana dalla porta difesa da Padelli. Ci prova Lukaku col destro a giro poco dopo, ma il tiro termina sul fondo. Al 70’, il vantaggio nerazzurro: sugli sviluppi di un corner, de Vrij anticipa Romagnoli e batte Donnarumma. Al 72’, il primo cambio dell’Inter: dentro Eriksen per Sanchez. Poco dopo, Conte inserisce anche Moses per Candreva; Pioli schiera Leao e Paquetá per Castillejo e Kessie. È l’Inter però a sfiorare il 4-2, con Eriksen che dalla lunga distanza su punizione colpisce in pieno la traversa. All’84’, il terzo cambio del Milan: entra Bonaventura per Rebic. È ancora l’Inter ad avere l’occasione del 4-2, con Donnarumma che para il destro di Barella da posizione ravvicinata. Sul ribaltamento di fronte, cross di Paquetá e Ibrahimovic colpisce il palo di testa da posizione ravvicinata. In pieno recupero, c’è il sigillo del capocannoniere Lukaku, che su cross di Moses batte Donnarumma di testa. L’incredibile derby di San Siro termina 4-2 per l’Inter.
A FINE PARTITA RESTA SU CALCIOMERCATO.COM PER LEGGERE L'APPROFONDIMENTO DI GIANCARLO PADOVAN PER 100ESIMO MINUTO.