378
La Lazio non sa più vincere. Secondo ko consecutivo per la squadra di Simone Inzaghi, che dopo aver perso in casa contro il Milan, cade al Via del Mare di Lecce contro l'amico Liverani. Gara sin da subito ricca di episodi: segna un gran gol Mancosu, ma il Var richiama Maresca. C'è un tocco col braccio del numero 8 dei salentini, prodezza annullata. Cambio di fronte e vantaggio biancoceleste: sbaglia Gabriel sulla pressione di Immobile, ci prova Parolo, respinge Gabriel, ma Caicedo, a porta vuota, fa 1-0. Lazio avanti, ma Lecce che non molla. Anzi. 

Prima pareggia Babacar con un grande colpo di testa, poi Mancosu, dal dischetto, ha la grande occasione per portarsi sul 2-1 prima del duplice fischio. Ma l'8 giallorosso sbaglia per la prima volta in stagione, calciando altissimo. La Lazio si vede con Immobile, ma è bravo Gabriel, col piede, a respingere il tentativo del capocannoniere della Serie A. Nella ripresa Inzaghi lancia Milinkovic, ma è il Lecce a trovare il 2-1: calcio d'angolo sul primo palo, Lucioni che anticipa Acerbi e salentini in vantaggio. E' il secondo gol consecutivo per il capitano del Lecce. La Lazio ci prova con Luiz Felipe ma Petriccione salva sulla linea, poi è Immobile a non sfruttare un regalo di Gabriel, che si supera su un colpo di testa di Adekanye e su quello di Milinkovic. Nel finale rosso a Patric per un morso a Donati, che palesa nervosismo in casa biancoceleste. Secondo ko consecutivo della Lazio, che rischia di vedere la Juve allontanarsi sempre più. E avvicinarsi pericolosamente Inter e Atalanta. Sorride il Lecce, che crede nella salvezza e lo dimostra coi fatti, mettendo pressione al Genoa.

 
RIMANETE COLLEGATI AL TERMINE DELLA PARTITA PER LEGGERE IL PEZZO PER 100ESIMO MINUTO DI ALBERTO POLVEROSI