543
Prosegue la 10° giornata di Serie A, turno infrasettimanale aperto ieri dall'anticipo Inter-Sampdoria: tutte in campo il mercoledì, a partire dall'Atalanta che alle 18.30 ospita in casa l'Hellas reduce dalla sconfitta nel derby di Verona. Var protagonista in avvio, con un gol annullato per parte a Freuler e Kean (entrambi correttamente per fuorigioco), nella ripresa i bergamaschi salgono in cattedra: Freuler sblocca sfruttando un errore in disimpegno di Bessa, Ilicic e Kurtic chiudono i giochi per un comodo 3-0.

Alle 20.45 le altre. La capolista Napoli torna al successo in casa del Genoa, non senza fatica. Taarabt porta avanti i rossoblù, poi si sveglia Mertens: doppietta da urlo e autore morale dell'autorete di Zukanovic. Izzo accorcia del finale e il Genoa sfiora anche il pari con Lapadula, ma finisce 2-3: la squadra di Sarri torna prima in classifica. Trasferta anche per la Lazio, che passa 1-2 a Bologna (reti di Milinkovic e Lulic, che poi fa autorete. Immobile sbaglia un calcio di rigore colpendo il palo), mentre la Roma vince 1-0 all'Olimpico contro il Crotone, decide il rigore di Perotti. Scontro diretto tra Fiorentina e Torino a senso unico: 3-0 per i viola grazie a Benassi, Simeone e Babacar, che segna dal dischetto senza polemiche. Chiudono ue match delicati sul fondo della classifica: il Sassuolo cade al Mapei Stadium contro l'Udinese, mentre il Benevento sfiora soltanto a Cagliari il primo punto della stagione all'esordio di De Zerbi: Faragò porta avanti i sardi, poi Sau sbaglia un rigore e nel finale Iemmello dal dischetto pareggia i conti. Ci pensa in extremis Pavoletti a gelare le speranze dei campani con un colpo di testa spettacolare.